Bollo su fattura elettronica: pagamento trimestrale e solo con accesso a “Fatture e Corrispettivi”

È stato pubblicato in Gazzetta Ufficiale il decreto del Ministero dell’Economia e delle Finanze del 28 dicembre 2018 concernente le modalità di assolvimento dell’imposta di bollo sulle fatture elettroniche.

Il versamento dell’imposta di bollo non dovrà più essere effettuato entro 120 giorni dalla chiusura dell’esercizio, ma con periodicità trimestrale, entro il giorno 20 del primo mese successivo a ciascun trimestre solare.
L’Agenzia entrate determinerà l’ammontare dovuto da ciascun soggetto passivo sulla base delle fatture elettroniche inviate attraverso il Sistema di Interscambio e lo comunicherà nell’area riservata all’interno del portale “Fatture e Corrispettivi”.

Il pagamento potrà essere effettuato direttamente dal portale “Fatture e Corrispettivi”con addebito su conto corrente bancario o postale, o utilizzando il modello F24 predisposto dall’Agenzia entrate.

Il nuovo adempimento conferma la necessità, per chi non lo avesse già fatto, di attivarsi per accedere al portale “Fatture e Corrispettivi” tramite le credenziali Fisconline o Entratel, un identificativo SPID (Sistema pubblico di identità digitale) o la Carta nazionale dei servizi.

Per una sintesi delle principali casistiche rinviamo a Fattura elettronica ed imposta di bollo.

Studio Meli S.r.l.

Via Nastrucci, 23 - 29122 Piacenza (PC)

Tel.: 0523/579590 - Fax: 0523/606671

Email: fatturazione@studiomeli.it

P.iva: 00931390330

Questo sito partecipa al circuito AteneoWeb